In merito all’autentico Miracolo Eucaristico del 5 ottobre 2017.

IMPORTANTE CHIARIMENTO: Il video diffuso su internet, riguardante il Miracolo Eucaristico del 5 ottobre 2017; con titoli diffamanti e tendenziosi, è stato realizzato dalla signora e fedele autentica Adele Zanzariello – di Brindisi -, autorizzata da anni ad effettuare videoriprese delle estasi e dei miracoli al Giardino Benedetto e non dal signor Giuseppe Paparella. In questo video vediamo Mario, salutare i pellegrini, benedicendoli e imponendo loro le mani per comando della SS. Vergine e poi girarsi per andare nel recinto delle Apparizioni – visto che erano circa le ore 16, l’ora d’inizio preghiera -. Mentre egli si gira si tocca il pantalone – per aggiustarsi – e poco dopo appare Gesù. Mario non sa quando appare il Signore e quindi era assolutamente naturale nei movimenti e consapevole di essere ripreso, visto che lui stesso ha autorizzato le riprese ai presenti oltre che ad Adele Zanzariello, non avendo assolutamente nulla da nascondere. Un certo Giuseppe Paparella, ha strumentalizzato questo video per invidia del veggente, insinuando il dubbio nelle anime dei semplici, di chi sa quale inganno, attraverso congetture insensate e sue personali supposizioni arbitrarie e diffamatorie; presentando il video come proprio: ciò è assolutamente falso. Addirittura presume di aver colto Mario in fallo, di averlo “smascherato”: ma ciò non è assolutamente vero. Smascherati sono stati i falsi cristiani, che evidentemente volevano vedere “scendere” la Comunione dal cielo, quando invece si è materializzata in un istante tra le mani del giovane, perché occorre “credere senza vedere”. La fede è sostanza di ciò che non si vede ed occorre accontentarsi dei Segni che Dio dona, senza pretendere di capire tutto e di vedere di più, perché non siamo nessuno. Mario non è un impostore, un prestigiatore, come i falsi cristiani lo vogliono far passare, ma uno autentico strumento del Divino. Tutto ciò ci fa comprendere che chi non vuol credere troverà sempre delle spiegazioni umane e razionalistiche per screditare i miracoli e le Apparizioni. Cerchiamo di essere credenti e non increduli. Gesù e Maria donano i Segni quando, come e a chi dicono Loro e non devono dimostrare niente a nessuno. Mario ha ricevuto la Comunione direttamente da Cristo, che La poggiata sul palmo della sua mano sinistra, nel quale si è materializzata come altre volte. La Comunione in tasca si frantumerebbe poiché molto fragile. I falsi cristiani hanno sempre accusato di falso i veri veggenti, cercando di seminare dubbi nelle anime pie. Mario ha elevato l’Eucarestia su ispirazione divina, ha adorato il Crocifisso impresso su di Essa e poi La girata per mostrare il Crocifisso impresso sull’Ostia a chi era sul suo lato sinistro e dietro di lui. Ciò è un segno profetico: un giorno l’Eucarestia sarà manipolata, manomessa dalla falsa chiesa eretico-massonica, che da tempo perseguita le Apparizioni. Evitiamo di giudicare, condannare e diffamare gli strumenti del Cielo, poiché Dio c’è ne domanderà conto un giorno. Giuseppe Paparella si dovrebbe vergognare per tutto ciò che ha fatto, poiché ha peccato gravemente di mancanza di carità fraterna e di superbia, oltre che a rinnegare ciò che lui stesso ha vissuto al Giardino – visto che ci andava e diceva “è tutto vero” -. Un vero traditore della Madonna. Apriamo i cuori all’Apparizione di Contrada Santa Teresa, liberandoci da ogni perplessità e credendo fermamente in Essa col cuore. Il male c’è in chi lo vede ed un dubbio non è la verità. La cosa triste è che tutta questa incredulità manifesta deriva da gente apparentemente santa e di chiesa. Ma da dove ci viene in mente a pensare che Mario possa inscenare una cosa del genere, sapendo di essere ripreso e circondato da persone? Pentiamoci della nostra malafede e chiediamo perdono a Dio prima di essere raggiunti dalla Sua Infinita Giustizia, poiché Dio è Misericordia ma anche Giustizia. Attenti ai “cristiani” che perseguitano i cristiani… Passi Biblici in merito alle persecuzioni:

“Se il mondo vi odia… prima di voi ha odiato me. Se foste del mondo allora il mondo non vi odierebbe” (Gv 15:18).

“Se foste del mondo, il mondo amerebbe quello che è suo; poiché non siete del mondo, ma io ho scelto voi in mezzo al mondo, perciò il mondo vi odia” (Gv 15:19).

“Ricordatevi della parola che vi ho detto: «Il servo non è più grande del suo signore». Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra” (Gv 15:20).

“Essi hanno visto questi miracoli, eppure hanno odiato me e il Padre mio” (Gv 15:22-23).

I miracoli si vedono nella vita dei credenti, ma la gente si allontana da loro e ce l’ha contro di loro. “In verità, in verità vi dico che voi piangerete e farete cordoglio e il mondo si rallegrerà” (Gv 16:20).

“Vi ho detto queste cose, affinché abbiate pace in me. Nel mondo avrete tribolazione; ma fatevi animo, io ho vinto il mondo” (Gv 16:33).